Nei precendenti articoli sulla Profilazione della Forza, che potete leggere ai link che vi riporto qui sotto, vi avevamo spiegato come utilizzare il Velocity Based Training per costruire un Profilo di Forza.

Di seguito i link per leggere i nostri precedenti articoli sulla Profilazione della Forza:

https://www.bilancierefondente.it/profilazione-della-forza-parte-1-allenarsi-in-modo-ottimale/

https://www.bilancierefondente.it/profilazione-della-forza-parte-2-creare-il-profilo-di-forza/

Ma facciamo un passo indietro: che cos’è e perché era ed è importante il Profilo di Forza. Il Profilo di Forza non è altro che la carta d’identità dell’atleta, o meglio, una fotografia della sua condizione fisica in un dato momento. Come? Attraverso l’applicazione del Velocity Based Training.

Template per la costruzione di un Profilo di Forza by Beast Technologies
Risultato dei dati inseriti nel file Excel precedente: per ogni intensità relativa (espressa in m/s) è possibile individuare il carico preciso corrispondente (kg). By Beast Technologies
1
2
CONDIVIDI
Martina Marson
Da sempre appassionata di sport, sono cresciuta con la kick boxing, per poi scoprire la lotta libera e l'allenamento funzionale. Così appassionata da decidere di cambiare vita e far diventare lo sport la mia professione. Laureata in scienze motorie, NSCA-CSCS, oggi lavoro come preparatore atletico nel Rugby e come personal trainer. Il mio motto è "Lead by Example".COME CONTATTARMI: email: bilancierefondente@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here