MARTINA MARSON

La mia passione per lo sport mi accompagna fin da piccolissima, ma si concretizza verso i 17 anni, quando inizio a praticare Kick Boxing. A 21 anni divento cintura nera ed istruttrice, partecipo a diverse competizioni nazionali ed internazionali, vestendo la maglia della Nazionale Italiana, nelle specialità̀ del Point Fighting e Light Contact. All’epoca studiavo economia, ma la mia vita girava intorno allo sport. Così decido di cambiare strada ed inseguire il sogno di trasformare la mia passione in lavoro.

Inizio a studiare preparazione fisica, passo alla Lotta Libera e contemporaneamente pratico Powerlifting, Weight Lifting e Kettlebell Lifting. Lavoro a tempo pieno come personal trainer a Milano e, nel mentre, mi laureo in Scienze Motorie. Subito dopo la Laurea incontro gli amici di Beast Technologies e da questo incontro nasce una collaborazione, che si protrae ancora oggi e che, successivamente mi ha portata a fondare Bilanciere Fondente con l’intento di parlare di Velocity Based Training e di tutti quegli argomenti che leggevo solo nei blog americani. Scrivere diventa un modo per mantenermi informata e continuare a formarmi. Oggi Bilanciere Fondente è l’unico blog italiano a parlare di VBT e a scrivere articoli in italiano sull’argomento.

Oggi mi occupo di preparazione fisica e fitness per atleti e per persone comuni, sia uomini che donne. Trovo molto stimolante lavorare con entrambe le categorie, nonostante abbiano esigenze e richieste diverse.

Il mio metodo di lavoro mira a prendermi cura della persona a 360 gradi insegnando alle persone a mantenere uno stile di vita equilibrato attraverso l’attività fisica, ma passando per la nutrizione e curando dettagli troppo spesso trascurati, quali il sonno, lo stress, l’idratazione, la postura e il mind setting.

La mia storia di atleta prima e sportiva amatoriale dopo, è sempre stata caratterizzata da alti e bassi. Ho sempre lottato con il peso. Specialmente quando ero un’atleta agonista di kick boxing, sport in cui gli atleti sono suddivisi per categorie di peso, il peso per me era diventata un’ossesione. Questo nel tempo ha instillato in me delle abitudini malsane, che mi hanno portata a sviluppare un rapporto difficile con il cibo. Alternavo digiuni ad abbuffate e successivamente a comportamenti punitivi, quali sedute d’allenamento stremanti. Niente di più sbagliato.

La mia passione per lo sport mi accompagna fin da piccolissima, ma si concretizza verso i 17 anni, quando inizio a praticare Kick Boxing. A 21 anni divento cintura nera ed istruttrice, partecipo a diverse competizioni nazionali ed internazionali, vestendo la maglia della Nazionale Italiana, nelle specialità̀ del Point Fighting e Light Contact. All’epoca studiavo economia, ma la mia vita girava intorno allo sport. Così decido di cambiare strada ed inseguire il sogno di trasformare la mia passione in lavoro.

Inizio a studiare preparazione fisica, passo alla Lotta Libera e contemporaneamente pratico Powerlifting, Weight Lifting e Kettlebell Lifting. Lavoro a tempo pieno come personal trainer a Milano e, nel mentre, mi laureo in Scienze Motorie. Subito dopo la Laurea incontro gli amici di Beast Technologies e da questo incontro nasce una collaborazione, che si protrae ancora oggi e che, successivamente mi ha portata a fondare Bilanciere Fondente con l’intento di parlare di Velocity Based Training e di tutti quegli argomenti che leggevo solo nei blog americani. Scrivere diventa un modo per mantenermi informata e continuare a formarmi. Oggi Bilanciere Fondente è l’unico blog italiano a parlare di VBT e a scrivere articoli in italiano sull’argomento.

Oggi mi occupo di preparazione fisica e fitness per atleti e per persone comuni, sia uomini che donne. Trovo molto stimolante lavorare con entrambe le categorie, nonostante abbiano esigenze e richieste diverse.

Il mio metodo di lavoro mira a prendermi cura della persona a 360 gradi insegnando alle persone a mantenere uno stile di vita equilibrato attraverso l’attività fisica, ma passando per la nutrizione e curando dettagli troppo spesso trascurati, quali il sonno, lo stress, l’idratazione, la postura e il mind setting.

La mia storia di atleta prima e sportiva amatoriale dopo, è sempre stata caratterizzata da alti e bassi. Ho sempre lottato con il peso. Specialmente quando ero un’atleta agonista di kick boxing, sport in cui gli atleti sono suddivisi per categorie di peso, il peso per me era diventata un’ossesione. Questo nel tempo ha instillato in me delle abitudini malsane, che mi hanno portata a sviluppare un rapporto difficile con il cibo. Alternavo digiuni ad abbuffate e successivamente a comportamenti punitivi, quali sedute d’allenamento stremanti. Niente di più sbagliato.

Nel 2017 qualcosa inizia a non funzionare nel mio corpo. Mi sparisce il ciclo mestruale ed inizio ad ingrassare, anzi, a gonfiarmi. Da 68kg arrivo a pesarne qualsi 10 in più. Vado in paranoia. Non riesco a gruardarmi allo specchio, provo imbarazzo di fronte a clienti e colleghi, ma non riesco più ad allenarmi come prima, perché sono sempre stanca. Faccio degli accertamenti medici e scopro di avere un tumore benigno all’ipofisi, una ghiandola situata nel cervello responsabile della secrezione e regolazione della maggioranza degli ormoni prodotti dal corpo umano e super sensibile allo stress. Nel 2020, dopo più di 2 anni di attese, in cui ho cambiato città per poter stare più tranquilla e prendermi cura della mia salute, finalmente mi sono operata e ora posso dire di stare bene. Questi due anni sono stati i più difficili della mia vita, ma mi hanno permesso finalmente di fare pace con me stessa ed il mio corpo, imparando a mangiare per nutrirmi e ad allenarmi per stare bene. È stato un percorso difficile, in cui ho ricorso anche ad un supporto psicologico, che per me è stato fondamentale affinchè capissi quale fosse la ragione alla base dei miei comportamenti autodistruttivi.

Tutte le esperienze che ho vissuto nella mia vita, di tipo professionale, personale e sportivo le riporto nel mio lavoro e nel rapporto che instauro con le persone che seguo e mi permettono di entrare empatia con loro.

Quello che amo di più del mio lavoro è la possibilità di avere un impatto positivo sulla qualità della vita delle persone, sia che l’obiettivo sia la performance sportiva,  o perdere peso, piuttosto alzarsi dal letto la mattina senza mal di schiena. In particolar modo penso che l’attività fisica sia un valido strumento per stare bene e acquistare fiducia nelle proprie capacità fisiche e mentali.

 

Formazione:

Laurea in Scienze Motorie

Certified Kettlebell Trainer (IKFF): Certificazione Americana relativa al Kettlebell training http://ikff.net/

Preparatore atletico certificato Federazione Italiana Rugby. https://www.federugby.it/

Certified Strength and Conditioning Specialist – NSCA: L’NSCA è uno degli enti di formazione, ricerca e divulgazione più affermati al mondo. Le loro certificazioni sono riconosciute a livello internazionale. La certificazione CSCS riguarda prevalentemente la preparazione atletica, in particolare per gli sport di squadra. https://www.nsca.com/

Functional Patterns Human Foundation Practitioner: Functional Patterns è un’organizzazione con sede alle Hawaii, che ha inventato un metodo di lavoro estremamente innovativo e particolare, rispetto al resto dell’offerta nel mercato dello sport e del fitness. Il metodo di FP si basa sul rispetto dei meridiani miofasciali, piuttosto che sui gruppi muscolari, a partire da quello che il pattern motorio fondamentale dell’essere umano: la camminata. Il corpo umano viene considerato un’unica entità, nella quale parti apparentemente lontane tra di loro, sono in realtà reciprocamente connesse. Si adatta benissimo per chi soffre di problemi posturali, o patologie quali maldischiena, problemi motori dovuti a sedentarietà o deficit neurologici. Sono impressionanti i risultati che si possono ottenere con questo approccio, sia in termini di miglioramenti fisici, che di performance. https://www.functionalpatterns.com/

 

Special Strengths Certified  – Westside Barbell – La Westside Barbell è una palestra storica che si trova a Columbus , Ohio. Il suo fondatore è il leggendario Louie Simmons, un vero e proprio guru dell’allenamento della Forza e della preparazione fisica. Negli anni la Westside Barbell si è affermata per il peculiare approccio innovativo e per gil incredibili risultati agonistici raggiunti dai suoi atleti, provenienti dai più disparati sport, in primis dal power lifting, ma anche football americano, rugby, sport di combattimento e atletica leggera. Il loro metodo, chiamato Conjugate Method (Metodo Coniugato), si ispira alle ricerche ed ai modelli di lavoro sovietici, ed è uno dei pochi metodi d’allenamento basato su evidenze scientifiche. Essere certificati Westside Barbell prevede lo studio di diversi testi di scienza dell’allenamento e l’esame è veramente molto tosto. In Italia i trainer con questa certificazione probabilmente si contano sulle dita di una mano e le donne sono anche meno.

https://www.westside-barbell.com/

Contattami