Progredire nel campo dell’allenamento può assumere diversi significati. Per gli amanti della ghisa, il sintomo più plateale dell’avverarsi di un miglioramento è il vedere il proprio personal records di Squat o di Panca crescere. Tuttavia l’ammontare di pesi che riuscite a caricare sul bilanciere non è l’unico progresso che può avvenire durante il vostro viaggio come atleti. Anche se il risultato finale resta sempre e comunque il più importante e non può essere ignorato, siate consapevoli che i vostri progressi non seguiranno una linea retta, continuamente in salita. Gli atleti più esperti e più navigati sapranno che più passa il tempo e più ulteriori miglioramenti saranno ardui da raggiungere.

All’inizio del processo di apprendimento, nel momento in cui iniziate ad affacciarvi ad una disciplina, i miglioramenti avvengono più velocemente e più facilmente. Dopo un certo periodo di tempo, quando la tecnica diventa consolidata e siete fisicamente allenati, i miglioramenti rallentano e  si riducono ed è qui che si comincia a lottare.

Ogni atleta desidera crescere nel proprio sport e quando questo non avviene, molti iniziano a chiedersi che cosa ci sia di sbagliato. Capire perché le vostre performance non stanno progredendo non è sempre così semplice. Qualche volta si tratta di mettere a tacere il proprio ego e magari rivedere le aspettative, altre volte di identificare gli errori o le mancanze. Capita anche che in realtà i miglioramenti ci siano, ma noi non siamo capaci di vedere quei sottili cambiamenti. Le piccole differenze sono importanti tanto quanto le grandi differenze, specialmente quando state lavorando con degli obiettivi a lungo termine. Allenarsi desiderando istantanee gratificazioni può condurre a stagnazioni in futuro.

Ecco alcuni consigli per continuare a progredire nel tempo ed affrontare i plateaus:

  1. Registrate e monitorate le vostre sessioni d’allenamento. Il test consiste in una fotografia della vostra condizioni in quel preciso istante, che può essere condizionata da vari elementi, quali affaticamento, nutrizione, sonno, emotività e così via. Monitorare nel tempo, invece, consente di avere una visione più completa dei progressi che avvengono e di tracciare un trend dei vostri miglioramenti costantemente aggiornato. Per ottenere un trend affidabile dei vostri progressi è necessario registrare accuratamente ogni sessione d’allenamento.
  2. Fate attenzione alle sottili differenze: qualità della vostra tecnica e sensazioni personali. Non smettete di affinare la vostra tecnica, perchè movimenti più efficienti vi restituiranno migliori performances. Quella sensazione di sicurezza e di facilità che proviene dal riuscire ad avere il pieno controllo del movimento non è altro che il risultato di migliaia di ottimo esecuzioni di quel movimento, quindi continuate sempre a lavorarci.
  3. Focalizzatevi sui vostri punti deboli. Siete forti tanto quanto il vostro punto più debole. Se non avete idea di quali siano le vostre carenze, rischiate di andare a rafforzare ciò in cui siete già forti, ma i miglioramenti ad un certo punto si fermeranno.
  4. Raccogliete i feedbacks. I feedback sono di enorme importanza, perchè vi danno informazioni sulle vostre performance. In allenamento, le intuizioni e le sensazioni posso essere pericolosi, quindi più sono dettagliati ed affidabili i feedback che ricavate, meglio è. Beast può esservi di grande aiuto in questo, diventando un prezioso compagno di allenamento, in quanto non mente, è affidabile e vi motiva in ogni singolo istante durante l’allenamento.

Quando sentite che avete raggiunto un plateau, assicuratevi di osservare attentamente i vostri allenamenti e cercate di capire dove debbano essere introdotte delle variazioni. Fate il primo passo, cominciate con piccole azioni, ma siate costanti e continuate a monitorare ogni singolo cambiamento.

 

Da sempre appassionata di sport, sono cresciuta con la kick boxing, per poi scoprire la lotta libera e l'allenamento funzionale. Così appassionata da decidere di cambiare vita e far diventare lo sport la mia professione. Laureata in scienze motorie, NSCA-CSCS, oggi lavoro come preparatore atletico nel Rugby e come personal trainer. Il mio motto è "Lead by Example".COME CONTATTARMI: email: bilancierefondente@gmail.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here